Axe Italia

Axé è Arteducazione

Cesare e Rocco sono stati ospiti ai microfoni di Radio Vaticana, intervistati da Stefano Leszczynski all’interno del programma “Il mondo alla radio”.

Progetto Axé Italia ospite negli studi di Radio Vaticana: un commento del giornalista Nuccio Fava.

È stata una bella emozione sentire alla Radio Vaticana la storia di Monique, bambina di strada presente con altri 44 compagni al balletto “ Il lago dei Cigni” nel teatro più importante della città di Salvador. Al termine dello spettacolo Monique, che aveva inizialmente rifiutato ogni contatto con gli operatori di Progetto Axé, ha invece commentato “Ma perché non possiamo farlo anche noi?”. Un atteggiamento profondamente mutato da quello iniziale e che mostrava con efficacia il nuovo percorso che attraverso Axé poteva cominciare per Monique e i suoi compagni.

È questo un piccolo pezzo del lavoro prezioso che svolge Axé sotto la guida trentennale di Cesare de Florio La Rocca, un avvocato fiorentino che si è interamente dedicato alla missione di educare i bambini di strada di Salvador.  Il bilancio dell’opera di Axé che va avanti ormai da quasi trent’anni è quello di aver tolto dalla strada più di 27 mila bambine e bambini sfruttati in ogni modo e abbandonati a se stessi.

Un aspetto che colpisce ascoltando le parole di Cesare è legato al fatto che molti dei ragazzi e delle ragazze che incontrano Progetto Axé, non solo vengono assistiti ogni giorno anche del punto di vista alimentare, ma alcuni di loro decidono di diventare formatori ed educatori, occupandosi di volta in volta dei nuovi arrivati, avendo assimilato l’esperienza e la metodologia di Axé sperimentandola con loro vita, e volendo così ricambiare con il loro contributo la nuova professionalità acquisita. Un circuito prezioso che rischia di incontrare incomprensioni e difficoltà con l’avvento del nuovo governo Bolsonaro.

L’iniziativa ha già una significativa sponda Italiana, al Nord in collaborazione con il Comune di Milano e al Sud con l’associazione napoletana Maestri di strada, e che dunque si sta progressivamente estendendo su tutto il territorio nazionale. Un modo non solo generoso per affrontare quello che comunemente si definisce il dramma delle povertà ma specificamente il tema della Povertà Educativa legata non solo a problemi economici ma più in generale alla difficoltà di favorire nei giovani l’espressione dei propri desideri e dei propri talenti.

Insomma un’iniziativa che, con intelligenza e generosità, è finanziata anche dalla Conferenza episcopale Italiana con la finalità di contribuire al sostegno economico e formativo delle madri e delle famiglie dei giovani di Axé.

Nuccio Fava

Presidente AGE – Associazione Giornalisti Europei.

Qui il podcast della trasmissione:

Per chi lo desideri, è anche possibile visitare la pagina del sito di Radio Vaticana e riascoltare la trasmissione direttamente da lì.