Axe Italia

Axé è Arteducazione

Il 29 e 30 novembre, a Villa San Giovanni, Axé Italia ha partecipato ad alcune iniziative di presentazione del progetto Doors organizzate dall’associazione Ponti Pialesi, impegnata ad aumentare le opportunità di accesso alla cultura e alla bellezza in un contesto molto difficile.

Convegno con vista (sullo Stretto di Messina)

Il nostro Rocco Fava è stato ospite degli amici di Ponti Pialesi, associazione impegnata dal 1996 alla valorizzazione sociale e culturale del territorio di Villa San Giovanni, luogo di passaggio e di scambio con la Sicilia e il mediterraneo fin dai tempi di Omero e di Ulisse. L’occasione era un convegno di presentazione e di approfondimento del progetto Doors – Porte aperte al desiderio, seguito da un tavolo territoriale con tutti i soggetti che vi partecipano sul territorio.

Quest’incontro è stato un momento di scambio e di dialogo in cui rappresentanti della politica, della scuola e dell’associazionismo potessero ritrovarsi insieme e condividere (tra loro, ma anche con la cittadinanza) le azioni che il Progetto Doors sta mettendo in campo.

Sede dell’iniziativa è stata la scuola Giovanni XXIII, uno dei dei 12 istituti scolastici italiani che partecipano al progetto Doors – Porte aperte al desiderio. Oltre a Villa San Giovanni e Reggio Calabria, hanno aderito scuole  a Torino, Milano, Roma e Fabriano.

Villa San Giovanni è un luogo mitico, nel senso letterale del termine. Vivace porto da dove ogni giorno si imbarcano centinaia di persone per raggiungere Messina, Villa offre un paesaggio mozzafiato sullo stretto di Messina: quel limbo di mare che collega la Calabria alla Sicilia. È probabilmente Omero il primo a scrivere di questi luoghi, narrando del passaggio di Ulisse e delle insidie di Scilla e Cariddi, due mostri marini temuti dai marinai di ogni tempo. Caratteristica di questo mare così ricco di storia sono infatti i venti e le forti correnti che contribuiscono a modificano continuamente il paesaggio creando anche illusioni ottiche note come la Fata Morgana e la Lupa, fenomeni che aggiungono fascino e mistero a questi luoghi.

Rocco ha raccontato di una calorosa ed affettuosa accoglienza da parte degli amici calabresi dell’associazione PontiPialesi che nel pomeriggio antecedente al convegno si sono riuniti per fargli visitare il Museo delle Memorie, sede dalla stessa associazione, che ospita numerose iniziative durante tutto l’anno.

Il Museo delle Memorie è dedicato  al magistrato Antonio Scopelliti ucciso in un agguato di  ‘ndrangheta a Villa San Giovanni il 9 agosto del 1992. Il Museo perfettamente restaurato nasce dunque come Presidio della Legalità  ed attualmente ospita la mostra Legalità! Denuncia e riscatto, ricca di numerose opere di artisti italiani.

Il convegno si è aperto con i saluti di Franco Marcianò presidente dell’associazione Ponti Pialesi che, insieme alla dirigente Teresa Marino e al sindaco Giovanni Siclari, ha fatto gli onori di casa,  mostrando quanto Villa San Giovanni nelle sue varie componenti sia impegnata nella realizzazione del progetto Doors. La volontà di creare ponti tra i cittadini e le istituzioni, l’impegno a difendere la bellezza del territorio e il desiderio come stella che deve guidare la vita degli studenti sono in sintesi i temi toccati dai primi relatori.

Irene Fisco del CIES Onlus di Roma ha poi preso la parola descrivendo con chiarezza tramite anche l’aiuto di alcune diapositive la struttura del progetto Doors, la sua genesi, i suoi partecipanti, le città coinvolte e i suoi obiettivi.

Il nostro Rocco ha poi coinvolto il pubblico in un viaggio che è partito dall’esperienza di Progetto Axé in Brasile, per giungere in Italia sino villa San Giovanni.

Il cuore del suo intervento è stato mostrare come dall’esperienza di Progetto Axé a Salvador di Bahia il progetto Doors erediti la volontà e l’impegno di costruire una Comunità nazionale fondata su un progetto politico-educativo nel quale i diversi protagonisti sparsi per l’Italia si riconoscono in valori ed obbiettivi condividendo uno stesso linguaggio volto a realizzare azioni comuni e partecipate.

Durante l’intervento sono stati mostrati prima alcuni video realizzati dal regista Vittorio Moroni che mostrano le attività di Axé a Salvador ed in un secondo momento le immagini in cui gli artisti dell’Axé hanno condiviso il palco con Fiorella Mannoia in numerose occasioni.

Il pubblico, composto composto da genitori, insegnanti, cittadini e da circa una ventina di bambini della scuola che ospitava il convegno, ha partecipato manifestando interesse ed entusiasmo, accompagnando il ritmo della musica di Fiorella battendo le mani.

L’assessore alle politiche sociali Maria Grazia Richichi ha chiuso la mattinata ringraziando i partecipanti e dichiarando l’impegno delle istituzioni del Comune di Villa San Giovanni ad accompagnare la realizzazione del progetto Doors.

Rocco è stato molto felice di questa discesa in terra calabra dichiarando di volervi far presto ritorno. La sua convinzione è quella di aver trovato un territorio indubbiamente difficile ma estremamente ricco di potenzialità per attuare un processo di riscatto e di trasformazione.