Axe Italia

Axé è Arteducazione

Dopo una prima donazione nel 2017, un generoso amico di Axé Italia ha deciso di replicare.  Due pregiati strumenti musicali realizzati a mano saranno utilizzati, con la supervisione degli arteducatori, dai bambini di strada che Axé accoglie quotidianamente.

Donati a Progetto Axé due nuovi strumenti costruiti a mano!!!

Nei prossimi giorni arriveranno a Milano due bassi elettrici a sei corde donati ad Axé Italia da un generoso amico che per la seconda volta ha voluto che strumenti di alta qualità potessero essere utilizzati nelle attività arteducative di Axé Brasile.

Questi nuovi strumenti che prossimamente arriveranno in Brasile sono un secondo dono offerto ai giovani educandi di Progetto Axé.

Il primo è stato un basso elettrico custom. Questa è la sua storia.

F. non ama che la sua generosità venga pubblicizzata o resa nota. Ed è per questo che ci permettiamo di raccontare la sua storia senza utilizzare il suo nome per esteso.

Nei primi anni 2000 F. commissionò ad un liutaio della sua regione uno strumento, un basso elettrico “custom” su sue specifiche richieste, scegliendo legni ed elettronica. Il risultato è stato uno strumento professionale che è stato un inseparabile compagno nei momenti più difficili della sua vita.

Dopo alcuni anni di difficoltà in cui la “vita gli ha voltato le spalle” e solo la musica non lo ha tradito, F. è riuscito a rialzarsi e a rimettersi in marcia diventando padre per ben due volte. Nel 2017 F. ha preso la decisione di continuare questo percorso di rinascita e di separarsi dal suo strumento per offrirlo a chi non ha la possibilità di permetterselo, i bambini di strada con cui lavora a Salvador Projeto Axé. Ci ha scritto che come musicista non ha potuto donarci la sua musica, ma ha voluto invece dimostrarci la sua solidarietà e sostenerci con uno strumento a cui è molto legato.

Ha così regalato a Progetto Axé, che realizza progetti propedeutici e sociali di grande importanza, il suo basso perché potesse essere utilizzato  in un  luogo dove si insegna quella meravigliosa arte che è la Musica.

Lo strumento è arrivato in Brasile per mano dello stesso Presidente Cesare de Florio La Rocca che ad ottobre 2017 si trovava a Milano per alcuni impegni di lavoro. Arrivato a Salvador lo strumento è stato giudicato dal supervisore di musica di Axé Brasile professor Chamusca di qualità superlativa e di suono eccellente. Da allora i nostri ragazzi hanno il privilegio di poterlo suonare e di dar forma ai loro desideri con la sua musica.

Per Progetto Axé è di fondamentale importanza poter disporre di strumenti di alta qualità perché, sian dai sui inizi nei primi anni novanta, Axé crede fermamente che non è vero che “a chi non ha nulla, qualsiasi cosa basta”. Sin da allora rifiutiamo con forza l’ipocrisia che vuole consegnare nelle mani dei poveri le briciole, considerando l’arte e l’eleganza prerogativa dei ricchi. Ed è per queste ragioni che Axé si fonda sull’idea della migliore educazione per i più poveri. Come ama ripetere in nostro fondatore Cesare de Florio La Rocca: ” Sono gli intellettuali che amano la miseria, i poveri adorano la bellezza”.

Il nostro generoso amico F. l’ha capito molto bene, i nostri ragazzi lo ringraziano in trepidante attesa di ricevere il secondo dono: due fantastici bassi a sei corde lavorati a mano con tanto di rispettive custodie, tracolle e corde di ricambio.